Valutazione psicodiagnostica


Consiste nell'indagine del quadro completo del funzionamento attuale dell'individuo, mettendone in evidenza comportamenti disfunzionali e punti di forza. È essenzialmente tesa a definire i comportamenti abituali del soggetto, ad individuare la presenza o meno di disturbi della sfera affettiva (sintomi di disagio o psichiatrici), cognitiva (memoria, linguaggio, pensiero,intelligenza, etc.) e relazionale.
 
La valutazione viene condotta attraverso colloqui psicologici, interviste semistrutturate, somministrazione di test cognitivi e scale di personalità.
I dati raccolti vengono quindi sistematizzati, organizzati ed interpretati alla luce di un sistema diagnostico di riferimento al fine di formulare una diagnosi accurata e  un'ipotesi di intervento flessibile ed efficace alla risoluzione del problema.